lunedì 14 maggio 2012

Pesce spada marinato con composta rossa agrodolce


DSC_0466ok

Era ormai da qualche giorno che pensavo a questa ricetta, o meglio, che pensavo a come realizzare una ricetta non troppo scontata che avesse il pomodoro tra i suoi ingredienti. La CIRIO mi ha chiesto infatti di propor loro un piatto da inserire sul loro sito, realizzato con i loro prodotti; naturalmente ho accolto l’invito con entusiasmo ma in seguito ho iniziato ad avere l’ansia da prestazione… insomma, volevo qualcosa all’altezza del loro nome, che non li deludesse. Alla fine ho deciso per un “bicchierino” da gustare con l’aperitivo o come piccolo antipasto leggero. Semplice ma una vera esplosione di gusto, grazie anche ai loro “Fior di filetti” (scelti tra le loro specialità a base di pomodoro), che ho utilizzato qui per la prima volta, ideali per una cottura veloce.
Spero apprezzeranno! a casa è stato un successo…

DSC_0557ok

Ingredienti per 4 bicchierini:
1 fetta di pesce spada fresco da circa 250 gr
250 gr di Fior di Filetti Cirio
1 peperone rosso di grandezza media
1 piccola cipolla
2 cucchiaini d’aceto
1 cucchiaino di zucchero
1/2 cucchiaino di sale
sale nero delle Hawaii
1 limone non trattato
tabasco
pepe
qualche foglia di basilico
olio evo

Difficoltà: FACILE
Tempo di preparazione: 30'

DSC_0513ok

Eliminate la pelle dal pesce spada e tagliatelo a dadini di media grandezza. Fatelo saltare per 2 o 3 minuti in una padella con un filo d’olio. Mettetelo quindi in una ciotola e conditelo con olio e la scorza di un limone ben lavato, tagliata a julienne. Lasciate marinare per almeno un quarto d’ora.
Nel frattempo lavate e pulite il peperone, tagliatelo a falde, eliminate le venature bianche ed i semi. Tagliate ogni falda a strisce di circa 1 cm di larghezza e poi riducete il tutto a cubetti. Pulite e tritate finemente la cipolla. Scaldate in una padella un cucchiaio d’olio, versatevi la cipolla ed i peperoni, saltate a fuoco vivo per un paio di minuti, poi abbassate la fiamma, bagnate con un goccino d’acqua e l’aceto, aggiungete qualche foglia di basilico, il sale, lo zucchero, una macinata di pepe e qualche goccia di tabasco, lasciate cuocere per una decina di minuti. Tagliate grossolanamente i pomodori ed uniteli ai peperoni, proseguite la cottura per un paio di minuti e poi togliete dal fuoco.
Mettete in ogni bicchierino qualche cucchiaio di “composta rossa”, coprite con il pesce spada, aggiungete un pizzico di sale nero e decorate con qualche ciuffetto di basilico.

DSC_0476ok

Non mi resta che augurarvi una meravigliosa settimana!

A presto
Lisa

PS.: con questa ricetta partecipo al contest "My taste for food: Red Passion"



 ed al contest:           "Tante idee per un buffet"

11 commenti:

  1. Questa mi piace proprio!!! buona settimana a te

    RispondiElimina
  2. Mi ispira proprio tanto cara Lisa proverò poi ti dirò se sono stata brava come te...a presto Sara

    RispondiElimina
  3. Si presenta davvero meravigliosamente questo bicchierino salato..mi piace davvero tutto in questa ricetta,complimenti!!baci,Imma

    RispondiElimina
  4. Grazie ragazze! sono contenta che vi piaccia!

    RispondiElimina
  5. ... stupendo questo bicchierino, appena ho un po' di tempo lo provo ... a presto con una nuova ricetta ...

    RispondiElimina
  6. ottima ricetta,complimenti x le foto se mi posso permettere da copertina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! magari da copertina no, ma queste foto piacciono molto anche a me...

      Elimina
  7. ma grazie!! è stupenda questa ricetta, fresca e gustosa. L'idea del bicchierino mi piace, ma trovo veramente stuzzicanti gli abbinamenti. ciaoooooooo, Vale

    RispondiElimina
  8. Grazie per questa deliziosa ricetta, io amo molto il pesce spada ed questa versione è davvero molto fine. Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  9. un'idea molto sfiziosa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. Ciao, passo per invitarti al mio nuovo contest sulla cucina al microonde!

    http://panperfocaccia-grianne.blogspot.it/2012/05/contest-cucina-al-microonde-con-lekue.html

    Buona serata!
    Cristina

    RispondiElimina